Tempo per la lettura: 3 minuti
Arredare l’Angolo SmartWorking
pexels-ann-poan-5849392

Smart Working, una realtà ben nota degli ultimi 2 anni, è diventato una necessità per molti lavoratori e molte aziende; se lavoriamo da casa allora è importante arredare il nostro “corner” in modo intelligente e funzionale. Vediamo come…

Se lavoriamo da casa e conviviamo con altre persone, avremmo bisogno di silenzio e privacy; se non abbiamo una stanza della casa da adibire a ufficio, possiamo separare la zona work dal living con un separé o una tenda , o una libreria a giorno che crea immediatamente un effetto “parete” divisoria e ,se non dovesse bastare, possiamo sempre indossare delle cuffie anti rumore che ci isolano nel nostro lavoro.

Altro dettaglio molto importante è la luminosità; dobbiamo ricavare la nostra postazione in un luogo abbastanza luminoso, con fonti di luce meglio se diretta.
La direzione della luce è importante; perfetta la luce che arriva dall’alto, altrimenti è ok anche  un fascio di luce laterale alla scrivania, ma mai posteriore, otterremo infatti un effetto ombra con la nostra stessa sagoma.

Aggiungere una lampada al sale sul piano di lavoro non solo scalda l’ambiente con la sua luce rosata, ma purifica anche l’aria e riduce l’effetto negativo delle radiazione degli apparecchi elettrici.

Dove non possiamo usufruire della luce naturale, via libera ad abat-jour che emanano luce possibilmente calda per non stancare ulteriormente gli occhi incollati allo schermo del pc.

I colori da prediligere per il nostro piccolo ufficio casalingo sono:
Verde e Blu, rilassanti e di ispirazione, ideali per lavori di concentrazione analisi e calcolo.
Giallo, Ocra e colori più caldi accesi se il nostro lavoro ha bisogno di un mood più eccitante e creativo.

 

Se non abbiamo spazio per poter posizionare una scrivania, possiamo usare il tavolo living della cucina, oppure possiamo pensare ad una scrivania a scomparsa tipo mod. Plana, mod. Quadro o ad una consolle allungabile che, al momento del bisogno, verrà utilizzata come piano da ufficio.

Le parole chiave, quando si tratta di lavoro, sono Ordine e Organizzazione.

Possiamo prendere ispirazione dalla disciplina cinese del
“Feng Shui” per poter creare l’ambiente giusto per lo
smart-working.

Sempre sull’onda del minimalismo, molto di tendenza quest’anno , seguire i dettami del Feng Shui ci aiuta a realizzare ambienti nei quali le energie positive sono libere di circolare.
E’ necessario tenere pulita e ordinata la postazione e prediligere materiali naturali come il legno che è un ottimo assorbente di energie buone.
Pochi oggetti sul piano di lavoro, solo l’essenziale.

Inoltre, per lavorare bene, anche l’aria che respiriamo è importante; Infatti, dobbiamo favorire una buona ossigenazione dell’ambiente e per farlo possiamo posizionare  piante verdi vicino alla nostra scrivania, possibilmente in alto a sinistra come ci suggerisce la disciplina del “Feng Shui” che è il posto della Ricchezza.

Un’ottima pianta adatta allo scopo è la Sanseveria, una pianta che ha origini asiatiche che non ha bisogno di particolari cure ma che purifica l’aria circostante; rimuove infatti il 50% di benzene e formaldeide presenti nell’aria e rilascia una notevole quantità di ossigeno durante il giorno.

 

Pubblicato
20 Giugno 2022
Ultima modifica
23 Giugno 2022 - ora: 16:24

Potrebbe interessarti

Inizia la chat
Bisogno di aiuto?
Ciao!
Posso esserti di aiuto?